UA-108927862-1
+39 0522 591660 info@inox-fer.com
Crescita dell’agroalimentare italiano nelle esportazioni

Crescita dell’agroalimentare italiano nelle esportazioni

Un settore che non passa mai di moda: l’agroalimentare italiano e la sua crescita nel settore delle esportazione nel 2017

 Il settore agroalimentare italiano rappresenta un’eccellenza in tutto il mondo che primeggia sul piano della qualità, della sostenibilità e del rispetto delle tradizioni. L’Italia è un paese caratterizzato da territori ampiamente diversi tra di loro che hanno generato prodotti unici e di qualità.

La  conferma di questo è dato dal primo posto dell’Italia nel numero di riconoscimenti Dop, Igp e Stg , con ben 291 prodotti agroalimentari di qualità. Fra i principali settori risultano in crescita i formaggi, gli ortofrutticoli, i cereali e gli oli extravergine d’oliva. Le regioni con più Dop e Igp sono Emilia-Romagna e Veneto (rispettivamente 45 e 38 prodotti riconosciuti). Nel 2017 l’export agroalimentare italiano si è confermato una delle componenti più dinamiche e competitive della nostra industria. Il Made in Italy ha raggiunto livelli record di esportazioni toccando i 40 miliardi di euro: oltre il 6% in più rispetto all’anno precedente, secondo le stime di Nomisma Agrifood Monitor.

A spingere il settore verso un nuovo record nelle vendite oltre frontiera – si legge nello studio pubblicato – sono soprattutto le esportazioni dei prodotti simbolo del “Made in Italy” alimentare, vale a dire vino, salumi e formaggi che dovrebbero chiudere l’anno con un aumento nell’export compreso tra il 7 e il 9 per cento.

Sulla base degli ultimi dati diffusi dall’Istat sulle esportazioni regionali e relativi al primo semestre dell’anno, viene evidenziato che il maggiore contributo al buon andamento delle vendite agroalimentari all’estero è pervenuto nel periodo dalle regioni del Nord- Est e del Centro.

Sull’export pesa l’ “agropirateria”, cioè la vendita di prodotti con nomi che suonano italiani ma che non sono di origine italiana. Il fenomeno riguarda soprattutto i formaggi dop (a partire dal Parmigiano Reggiano e dal Grana Padano), i salumi più prestigiosi (dal Parma al San Daniele), gli extravergini di oliva, le conserve e gli ortofrutticoli come il pomodoro San Marzano.

Attraverso la valorizzazione dell’unicità e della qualità del prodotto italiano unita ad una scrupolosa promozione di essi  il fenomeno dell’Italian Sounding può essere contrastato. Puntare sulla qualità è sempre più una scelta competitiva per le imprese dell’agroalimentare italiano. Dal canto suo Inox-Fer cerca di promuovere attrezzature 100% Made In Italy, un marchio, una garanzia.