UA-108927862-1
+39 0522 591660 info@inox-fer.com
Produzione marmellata con bolla di concentrazione Inox-Fer – Recensione dell’azienda Santi Rindone

Produzione marmellata con bolla di concentrazione Inox-Fer – Recensione dell’azienda Santi Rindone

Il seguente articolo è dedicato alla produzione di marmellata tramite la bolla di concentrazione; uno dei macchinari progettati e costruiti internamente da Inox-Fer.

Questa volta abbiamo voluto dare la parola ad uno dei nostri clienti; il signor Giacomo Rindone titolare dell’Azienda Agricola Santi Rindone situata a Catania, nel Sud Italia. La natura speciale del suolo e l’eccellente clima locale di questa parte d’Italia offrono le condizioni ottimali per la produzione dell’arancia di Sicilia IGP. Diversi sono gli alimenti che si possono ottenere da questo frutto sia buono che salutare; tra cui la marmellata d’arancia.

RECENSIONE GIACOMO RINDONE

Il signor Giacomo Rindone ci racconta che “l’idea di produrre marmellata d’arancia è nata con l’esigenza di chiudere la filiera alimentare e dare continuità alla nostra attività. Siamo un’azienda di produzione agrumi e abbiamo visto la possibilità di produrre marmellata d’arancia come un buon investimento per la nostra impresa in modo da fornire al cliente non soltanto l’agrume ma un prodotto finito tutto l’anno. Da questa idea è scaturita l’esigenza di trovare un partner affidabile che potesse offrire il macchinario rispondente a ciò che Giacomo aveva in mente. “Nell’ottobre del 2016 ho deciso di recarmi a CibusTec, la manifestazione fieristica più importante per il settore macchinari alimentari in Italia. Avevo già preso contatto con un’azienda produttrice di sistemi di cottura e concentrazione, ma durante questa fiera ho avuto modo di conoscere Inox-Fer. Ho incontrato Massimo Ravazzini, titolare della suddetta azienda, che si è mostrato fin da subito disponibile ed aperto ad ascoltare ciò che volevo ottenere.

Ho scelto di collaborare con Inox-Fer per tre motivi;

  • innanzitutto per il servizio offerto, sia pre che post acquisto
  • la capacità di saper ascoltare e tradurre in macchinario ciò di cui avevo bisogno
  • la risoluzione dei problemi in poco tempo.

La bolla di concentrazione per la produzione di marmellate svolge egregiamente il lavoro richiesto e in meno tempo di quello che pensavo. Le caratteristiche del prodotto vengono preservate dato che la concentrazione avviene in brevissimo tempo. Mi ritengo quindi soddisfatto nell’aver scelto Inox-fer come partner.”

 

Vogliamo ringraziare il signor Giacomo Rindone per averci dedicato il suo tempo e averci fornito un’importante testimonianza. Vi invitiamo a visionare il video dedicato alla produzione di marmellata d’arancia con bolla di concentrazione sottostante.

 

 

Galleria immagini bolla di concentrazione

Maggiori info sulla bolla di concentrazione

Dal frutto al vasetto

Dal frutto al vasetto

La produzione industriale di marmellate e confetture step-by-step

La produzione industriale di marmellate e confetture è un processo affascinante. Sia ricetta che metodo di cottura rispecchiano quelli tradizionali, ma le caratteristiche nutrizionali e organolettiche vengono preservate grazie alla cottura sottovuoto effettuata dalla bolla di Bolla di concetrazioneconcentrazione.

Ecco in pochi passi come viene prodotta la confettura dal prodotto fresco:

  1. Controllo: viene verificata la qualità della materia prima e la conformità al disciplinare di produzione.
  2. Cernita manuale visiva: vengono eliminati i frutti non idonei ed eventuali corpi estranei.
  3. Depicciolatura/ denocciolatura: dopo il lavaggio, i frutti vengono privati meccanicamente dei piccioli e dei noccioli rimasti.
  4. Concentrazione: nella bolla la cottura del prodotto avviene eliminando l’acqua contenuta naturalmente nel frutto e cuocendolo sottovuoto. Questo consente di abbassare la temperatura di ebollizione e di preservare colore, sapore e principi nutritivi. La ricetta viene impostata da PLC, senza bisogno di controllo costante da parte dell’operatore.
  5. Confezionamento: i vasetti di vetro vengono riempiti con la confettura a una temperatura di 80-85 °C. Per garantire l’assenza di alterazioni microbiologiche, si può effettuare il riempimento a caldo, in cui viene sfruttato il calore del prodotto per sterilizzare il contenitore.
  6. Sterilizzazione/Pastorizzazione: il prodotto confezionato passa attraverso un tunnel di pastorizzazione, questo passaggio viene effettuato in caso non sia previsto il riempimento a caldo.
  7. Riposo: 15 giorni di giacenza dopo la produzione per verificare la completa stabilità microbiologica.
  8. Tutti gli step sono gestiti nella massima sicurezza igienica e non solo. Una macchina a raggi X controlla ogni singolo vasetto per identificare e rimuovere corpi estranei, come vetri e pezzi di metallo.

Abbiamo qui descritto brevemente i principali passaggi della produzione industriale di marmellate e confetture dal frutto al vasetto. Il tutto avviene combinando il rispetto delle tradizioni italiane con l’altissima sicurezza igienica.La bolla di concentrazione è una macchina molto versatile che viene utilizzata anche per la preparazione di tutti quei tipi di miscele che richiedono l’estrazione dell’acqua dal prodotto senza raggiungere alte temperature. Questa macchina viene utilizzata nei settori: chimico, conserviero, nutraceutico, di liquori e distillati.